info@cercacommercialista.it Hai qualche dubbio?

La consulenza fiscale

31 Ottobre 2019
consulenza fiscale

La consulenza fiscale assiste aziende e privati nell’ambito degli adempimenti fiscali e nei confronti dell’Amministrazione Finanziaria dello Stato e degli Enti locali, inglobando i vari adempimenti relativi alla tassazione diretta e indiretta. Vediamo insieme in questo articolo quali sono le attività specifiche che necessitano della consulenza fiscale.

Le attività di interesse della consulenza fiscale

  • La dichiarazione dei redditi per le persone fisiche e giuridiche, le società, gli enti non commerciali, le onlus ecc.;
  • Imposte indirette (registro, bollo, successione ecc.);
  • Dichiarazione dei sostituti d’imposta;
  • Il calcolo degli acconti e dei saldi dell’IRPEF, I.RE.S., I.R.A.P., IVA;
  • Liquidazioni periodiche IVA;
  • Assistenza nella scelta del regime fiscale più appropriato per l’apertura della Partita IVA
  • Dichiarazioni IMU, TASI e relativi versamenti;

Il campo fiscale è un settore soggetto a cambiamenti importanti che si verificano in maniera continua. È per questa ragione che la consulenza fiscale si aggiorni costantemente dal punto di vista formativo, aggiungendo nuove capacità necessarie a far fronte a tutte le attività elencate. Ciò è ancor più vero se si considera il carattere internazionale che tutte queste attività stanno via via acquisendo. Di conseguenza, gli studi in materia di consulenza fiscale si stanno sempre più aggiornando al passo con i tempi, includendo temi quali:

  • fusioni, scissioni, trasformazioni, liquidazioni, attività relative ad azioni e quote, cessioni e conferimenti, acquisizioni di società e aziende;
  • fiscalità d’impresa, di gruppi societari, di regimi speciali, di enti non-commerciali e di soggetti non-profit, di trust, etc.;
  • fiscalità di gruppi esteri operanti in Italia;
  • gestione delle problematiche connesse ai rapporti con i Paesi a fiscalità privilegiata (black-list);
  • predisposizione di documentazione sul transfer price;
  • ottimizzazione degli investimenti;
  • ottimizzazione di operazioni di restructuring e turnaround;
  • verbali e accertamenti in occasione di verifiche fiscali.
  • Rappresentanza in giudizio in un contenzioso tributario

Nella scelta della consulenza fiscale, si raccomanda sempre la scelta per studi commercialisti con esperienza pluriennale, serietà, professionalità e costante aggiornamento sulle normative vigenti.

Le caratteristiche di una buona consulenza fiscale

Uno studio commercialista competente in materia di consulenza fiscale ha tra le sue figure anche un avvocato tributarista, che garantisce l’affiancamento e il supporto per tutti gli elementi della vita societaria. L’avvocato tributarista si occupa infatti di assistere i privati e le imprese non solo nell’ambito della consulenza fiscale, ma anche nell’ambito stragiudiziale e giudiziale.

Assistenza stragiudiziale in materia di consulenza fiscale

L’assistenza stragiudiziale consiste nel rimediare ad un contenzioso davanti ad un giudice tributario e la ritroviamo in situazioni quali:

  • La necessità di produrre una dichiarazione dei redditi integrativa che indichi un reddito minore rispetto ad una dichiarazione originaria errata, in modo da generare un’imposta inferiore rispetto a quella già pagata e un conseguente risarcimento.
  • La richiesta da parte dell’Agenzia delle Entrate o della Guardia di Finanza di documenti o registri
  • La notifica di un avviso di accertamento considerato errato o non perfettamente conforme

Assistenza giudiziale in materia di consulenza fiscale

Di contro, l’assistenza giudiziale prevede un processo penale e implico la preparazione degli atti difensivi e la partecipazione alle udienze di tutti i gradi di giudizio. La procedura entra in gioco quando:

  • Si riceve un avviso di accertamento, una rettifica, una cartella di pagamento e non le si impugna entro i 60 giorni, periodo oltre il quale diventano valide.
  • Quando si richiede un rimborso di imposte pagate non dovute e il rimborso viene negato (diniego espresso) o non si riceve nessuna risposta (diniego tacito).

Insomma, dal momento in cui una società o un’impresa nascono, la presenza di un consulente fiscale, insieme a quella di un consulente del lavoro è un elemento importante delle attività aziendali. Si tratta di un vero e proprio paracadute per l’imprenditore  che è in grado di sapere come sta andando l’azienda e di monitorare il pagamento delle imposte, riuscendo così ad orientarsi meglio nel mondo fiscale.

Per maggiori informazioni, vi indirizziamo ad una pagina Wikipedia dove trovate i vari tipi di conuslenza di cui un’impresa può beneficiare.